Sebbene all’inizio sembrasse un’idea banale e magari inutile, attualmente Google My Businesssembra uno strumento essenziale per la propria attività. 

È diventato un vero e proprio elemento di vitale importanza per tutte le aziende che sono presenti in una precisa area geografica e che, quindi, siano capaci di offrire beni o servizi localizzati (ristoranti, alberghi, negozi e così via). 

Cosa è presente dentro a Google My Business?

Si può interpretare come una vera e propria carta d’identità aziendale.

Una sorta di schedina dentro alla quale appaiono foto, viene implementata una descrizione accurata dell’attività, inseriti numeri di telefono, indirizzo e tag direttamente collegato a Google Maps; orari di chiusura e apertura, collegamento al sito web, recensioni di clienti… insomma tutto quello che si dovrebbe sapere su un business che, ormai, è anche virtuale oltre che fisico. 

Le due cose non sono più divise e differenti, non si può più pensare di intraprendere un percorso imprenditoriale dividendo attività fisiche e online, come se fossero due mondi intoccabili e paralleli, il tutto ormai diventa una cosa sola e una delle due caratteristiche integra l’altra. 

Come procede? Semplicissimo, basta avere un account Gmail e il gioco è fatto!

Ma vediamo nello specifico a cosa serve e come utilizzare Google My Business.

Perché Google My Business? 

Ma perché tale strumento è stato creato?

Non bastava aver implementato un sito web e delle pagine social? D’altronde anche qui vengono inseriti tutti i dati necessari.

Forse ti sarai posto queste domande con annesse considerazioni e in effetti non sono del tutto sbagliate, ecco perché ho pensato di darti la risposta proprio qui. 

Il punto cruciale di questa decisione è quello relativo alla semplicità e alla volontà di riunire tutte le nozioni essenziali in un unico spazio, per consentire ai clienti di dirigersi senza timore e in maniera rapida, verso ciò che desiderano ma, soprattutto, ciò di cui necessitano. 

Non solo, si tratta di una modalità completamente gratuita e orientata all’incremento della visibilità di aziende piccole e grandi sul territorio. 

Chi ne può trarre beneficio sono proprio le singole attività di qualsivoglia genere, orientamento e scopo. In definitiva, può essere usufruito da tutti coloro aventi l’esigenza di vendere prodotti o servizi. 

Sulla base di quanto detto direttamente da Google, Google My Business è fondato in particolare su 3 idee: 

  • Dare visibilità alle attività commerciali in un mondo social, virtuale e ricco di interazioni continue;
  • Donare la possibilità di avere successo alle varie imprese, anche di piccole o medie dimensioni, al pari delle altre;
  • Avere un unico accesso a tutti i prodotti Google che sono collegati permettendo di collaborare tra loro al fine ultimo di creare valore: come Adword Express o Analytics.

Sai, inoltre, perché è importante essere presenti su questa piattaforma?

Beh, perché sussistono circa 4 miliardi di ricerche al giorno su Google e non puoi perdertele.

GOOGLE MY BUSINESS: COME ISCRIVERSI? 

Come dicevo prima, basta avere solo un account Gmail e se non lo hai, corri a farlo perché è essenziale!

Anche nel caso della creazione di quest’ultimo si tratta di un’operazione del tutto gratuita, quindi non ti preoccupare di incorrere in spese impreviste.

L’unica accortezza che voglio renderti nota prima di iniziare l’iter, è che devi avere un po’ di pazienza, la registrazione di per sé è decisamente rapida, ma la conferma e verifica dell’attività avverrà nel giro di circa una decina di giorni. 

Dopo aver creato il tuo account – nel caso non lo avessi già – ti basterà proseguire sulla pagina relativa allo strumento in questione (https://www.google.com/intl/it_it/business/) e cliccare su “Gestisci ora” in alto a destra. 

Ti verranno richiesti tutti i dati relativi alla tua attività: nome, indirizzo, e se sei volto alla gestione di un’attività al domicilio del cliente, sarebbe utile selezionare la casella indicante la dicitura: “Consegno beni e servizi ai miei clienti” rendendo nota l’area di consegna, appunto.

Perché questo?

Si tratta di un’informazione molto importante perché consentirà a Google di indicizzare la tua attività o meno, ai potenziali clienti. 

Dopo aver scritto in maniera accurata tutte le specifiche relative al tuo business, avrai modo di verificare il tutto, per una questione di sicurezza.

Come? La piattaforma lo effettuerà semplicemente attraverso l’invio di una cartolina che dovresti ricevere presso la tua attività nel giro di qualche giorno.

Una volta giunta da te, come ulteriore passaggio dovrai inserire il codice di verifica unico proprio all’interno del profilo Google My Business che avrai lasciato momentaneamente in sospeso.

Avendo attuato questo passaggio, sarà effettivamente confermata la tua attività presso l’indirizzo indicato in precedenza. 

Il gioco è fatto! Avrai dovuto attendere, ma ti assicuro che ne sarà valsa la piena!

La cosa che ti consiglio di fare, subito dopo la conferma, è di completare questo bellissimo tuo nuovo spazio con foto, indicazioni, descrizioni e qualsiasi informazione pensi che possa essere utile ai tuoi potenziali acquirenti!

Mettiti nei loro panni, cosa vorresti sapere?

Scrivilo e rendi interessante il tutto!

LE RECENSIONI: UN PUNTO DI FORZA!

Ok, preso dall’entusiasmo hai inserito le tue migliori foto su Google My Business, linkato il sito web, creato nozioni e call to action efficaci, orari e chi più ne ha, più ne metta! E poi?

Basta, abbandonata la pagina a se stessa.

No, non è questo che dovrebbe accadere.

Google non ha pensato di farti avere solamente una vetrina ben strutturata e carina da vedere, ma voleva che fosse uno spazio interattivo dove creare interazione e confronto tra i tuoi clienti; uno dei modi per farlo è proprio attraverso le recensioni.

Da che mondo e mondo, ciò che convince una persona, più di qualsiasi altra cosa, ad acquistare un prodotto o servizio è il parere di chi, questo passo, lo ha già fatto. 

Perché TripAdvisor ha avuto tanto successo?

Perché la gente ha bisogno di rassicurazioni, di conferme.

Il classico passaparola leggermente evoluto, in sostanza.

Ammettilo, si tende a non tenere in considerazione prodotti, ristoranti o alberghi se questi sono privi di opinioni altrui, mentre più recensioni sono visibili, più si è convinti di voler procedere a un’ulteriore conoscenza e interessamento dell’oggetto dei propri desideri. 

In sostanza, quindi, le recensioni contribuiscono a veicolare le scelte degli utenti e inoltre: 

incrementano la reputazione del tuo business;

aumentano il numero di acquisti da parte di coloro che visitano il tuo profilo;

attivano il meccanismo di passaparola citato pocanzi. 

GOOGLE MY BUSINESS, UN SOCIAL NETWORK A TUTTI GLI EFFETTI 

Lo sapevi, inoltre, che Google My Business si comporta come un vero e proprio Social Network?

Ebbene sì, hai la possibilità di creare dei post contenenti novità, foto, riflessioni e tutto quello che pensi possa essere adatto a soddisfare la curiosità e le esigenze del tuo pubblico! 

Cosa si può fare con tale strumento?

Ecco un piccolo elenco: 

Una volta pubblicato il post sarà visibile anche direttamente su Google Search e Maps;

– Si può editare o rimuovere il post quando si vuole;

– Hai la possibilità di monitorare le visualizzazioni e gli andamenti comprendendo al meglio su cosa orientare la tua strategia;

– I post vengono rimossi dopo sette giorni

Insomma, avere questo strumento ti consente di migliorare il tuo business plan, rendendolo più completo e sicuramente profittevole. 

Da non sottovalutare, infine, è un ulteriore dato: è stato provato che l’aumento delle vendite online per chi ha adottato come strategia proprio quella di creare il profilo Google My Business, è salita notevolmente. 

Google ha un occhio di riguardo per coloro che fanno parte del club GMB e consente di ottimizzare al meglio l’attività presente online e permettere che sia indicizzata al punto da incrementare le visite e, di conseguenza, le entrate in termini di liquidi. 

Quindi cosa aspetti?

Buttati in questo mondo e comincia a monetizzare al massimo! 

Se hai dubbi o domande, lascia un commento, sarò felice di aiutarti!

SARA IANNONE

(Visited 3 times, 1 visits today)

1 Comments

  1. Pingback:Web marketing e digital marketing, quali sono le differenze?

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *