Molte persone hanno questo grande dubbio e non sanno se inviare un’email al giorno, una ogni due giorni, oppure un’e-mail alla settimana. Ma allora, nell’e-mail marketing, quante e-mail inviare?

Partiamo dalle basi e diciamo che dipende dalle situazioni.

Dipende anche dalla lista contatti che hai.

Molti hanno paura di fare email marketing, ma se lo fate fatto bene non arrecherà nessun danno, al contrario!

Quando si scrive una mail bisogna metterci il cuore e bisogna informare prima di tutto.

Si spiega perché dovrebbero acquistare le persone il nostro prodotto, si danno delle prove, feedback degli utenti e così via.

Torniamo a noi: La frequenza.

E-mail marketing, quante e-mail inviare?

Io invio una media di un’email al giorno, a volte anche due (durante il lancio di un nuovo prodotto).

Non passo mai oltre i due giorni senza inviare una mail.

Raramente è successo.

Se la vostra lista è in target e le persone sono davvero interessate a seguirvi ed a ciò che dite anche una mail al giorno andrà benissimo e non disturberà l’utente.

Dipende sempre da come viene abituato da voi fin dagli inizi.

Se invii una email ogni due settimane, dopo la quarta settimana non ti leggerà più nessuno.

Nonostante ci siano persone iscritte alla mia mailing list da oltre un anno, queste aprono ogni giorno le mie mail ed ho sempre un tasso di apertura estremamente elevato.

Questo significa che non è la frequenza a fare la differenza, ma il tipo di email, il contenuto e come hai abituato i tuoi contatti (e se i tuoi leads sono in target!).

Se una persona ti segue con interesse, ciò che scrivi è informativo ed interessante, questa ti leggerà sempre e non si annoierà mai.

Se nella tua lista ci sono persone alle quali non importa nulla e sono li giusto per curiosare, allora queste non apriranno più le tue email di li a poco.

Meglio avere 2.000 persone in target interessate a ciò che hai da dire piuttosto che 10.000 persone che non aprono le tue email.

E-mail marketing, quante e-mail inviare?

Ricorda: la frequenza è importante quanto il contenuto.

Altrimenti dopo un pò di tempo non avrai più risposta da queste persone.

Invia un’e-mail al giorno ma assicurati che sia sempre informativa e non solo di vendita, assicurati che i tuoi utenti siano in target e non commettere l’errore di molti: avere paura di scrivere.

Dopo un po’ di tempo queste persone, se non hanno ciò che vogliono, non ti leggeranno più e tu avrai persona l’occasione di avere nuovi clienti e quindi nuovi seguaci.

Informa, vendi, cura il rapporto con i tuoi iscritti.

Questo è ciò che devi fare per un e-mail marketing di qualità.

L’email marketing NON è morto e non morirà.

Devi solo farlo nel modo giusto e creare la tua cerchia di seguaci ovvero persone che vogliono leggere ciò che scrivi e sono interessate a ciò che vendi.

Sara Iannone

(Visited 4 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. Gianfranco 5 Agosto 2016at8:12

    ottimo articolo sull’ e-mail marketing, seguirò i tuoi consigli

    Reply
    1. SaraIannone 5 Agosto 2016at10:04

      Grazie Gianfranco, ne sono felice 🙂

      Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *